Pyongyang: “I rapporti con la Corea del Sud come ai tempi della guerra”

Pubblicato il 25 maggio 2010 16:26 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2010 17:23

Kim Jong Il, leader della Corea del Nord

Sta arrivando ad un pericoloso punto di rottura il rapporto tra le due Coree. Il governo del Nord annuncia che romperà tutti i rapporti con la Corea del Sud e che non si impegnerà nel dialogo intercoreano per tutto il restante mandato del presidente sudcoreano Lee Myung-bak. Non solo: il regime di Kim Jong-il ha annunciato che le relazioni da oggi “saranno trattate ai sensi delle leggi vigenti in tempo di guerra”.

I rapporti tra le due Coree si sono inaspriti dopo l’affondamento di una corvetta di Seul: il presidente sudcoreano ha accusato Pyonyang di essere responsabile dell’incidente, provocando così la morte di 46 persone. La tensione è arrivata a un punto, tra le minacce reciproche, da costringere gli Stati Uniti a prendere una posizione. Il presidente americano Barack Obama ha dichiarato, pochi giorni fa, che in un eventuale scontro, l’America è pronta a schierarsi col Sud. Il ritorno alle armi, insomma, è una minaccia che si fa di giorno in giorno più concreta.