Qantas avvia ispezioni su Boeing 737 dopo scoperta crepe strutturali su aerei

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Ottobre 2019 8:11 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2019 8:11
Qantas avvia ispezioni su Boeing 737 dopo scoperta crepe strutturali su due aerei

Un aereo della Qantas (foto ANSA)

SYDNEY – La compagnia australiana Qantas ha avviato un’ispezione approfondita della sua flotta di Boeing 737s dopo aver scoperto crepe strutturali su due dei aerei di breve raggio che sono la spina dorsale delle sue operazioni domestiche.

Le crepe – che secondo la Qantas non compromettono immediatamente la sicurezza – sono un problema mondiale che colpisce il popolare modello 737 Next-Generation di Boeing e sono comparse sulla forcella che collega le ali alla fusoliera. Il problema delle crepe nei Boeing 737 NG non è tuttavia correlato alla messa a terra mondiale del modello aggiornato dell’aereo, il 737 MAX, a seguito di due incidenti mortali. 

La Federal Aviation Authority degli Stati Uniti il 2 ottobre ha ordinato ispezioni urgenti di tutti i Boeing 737 NG che avevano operato più di 30.000 voli. Gli aerei con oltre 22.600 cicli di volo dovevano essere ispezionati entro i successivi 1000 voli, il che per Qantas equivale a circa sette mesi di operatività. La compagnia ha tuttavia annunciato che avrebbe accelerato le ispezioni, dopo aver scoperto crepe su due jet che hanno compiuto poco meno di 27.000 voli. Le crepe sono state scoperte durante la manutenzione ordinaria negli ultimi giorni e gli aerei sono stati lasciati a terra per le riparazioni.

Un portavoce della Qantas ha dichiarato che per “maggiore precauzione” saranno ispezionati i rimanenti jet della sua flotta con oltre 22.6000 cicli di volo nei prossimi giorni, piuttosto che nei prossimi sette mesi. “La Qantas non farebbe mai funzionare un aereo se non fosse completamente sicuro farlo”, ha aggiunto. “Le ispezioni dettagliate mostrano che anche dove è presente questa crepa, questo non compromette immediatamente la sicurezza dell’aereo”.

Qantas ha 75 Boeing 737 nella sua flotta, che opera la maggior parte dei suoi voli nazionali. La seconda aerolinea domestica Virgin Australia ha controllato tutti i 19 aeromobili della sua flotta di cui è richiesta l’ispezione senza riscontrare alcun problema, ha detto un suo portavoce.

Fonte: ANSA