Quarta dose del vaccino contro Omicron? Ema frena: “Ci sono dubbi, prima vogliamo vedere i dati clinici”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Gennaio 2022 17:56 | Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio 2022 17:56
Quarta dose del vaccino contro Omicron? Ema frena: "Ci sono dubbi, prima vogliamo vedere i dati clinici"

Quarta dose del vaccino contro Omicron? Ema frena: “Ci sono dubbi, prima vogliamo vedere i dati clinici” (foto Ansa)

Neanche il tempo di concludere il ciclo vaccinale con la terza dose che già tiene banco il tema della quarta dose. Quarta dose che sarebbe molto importante contro la variante Omicron del Covid. Ma l’Ema frena: “Abbiamo dei dubbi, prima dobbiamo analizzare con attenzione i dati clinici”.

A parlare della quarta dose contro la variante Omicron del Covid, è stato Emer Cook, Direttore Esecutivo dell’Ema e presidente dell’Icmra. Cook ha parlato nel corso di un incontro che si è tenuto qualche ora fa tra tutte le autorità regolatorie del mondo. Incontro che è stato organizzato per dare una risposta globale ad Omicron. Riportiamo di seguito, le dichiarazioni rilasciate da Cook. 

Ema: “Collaboriamo con l’Oms per trovare una risposta efficace ad Omicron”

“Oggi non si tratta solo della risposta normativa a Omicron, ma fa anche parte dell’impostazione della scena per una discussione più strategica su quali tipi di vaccini potrebbero essere necessari a lungo termine per gestire adeguatamente il Covid. Queste decisioni non sono solo per le autorità di regolamentazione.

È necessaria la collaborazione tra tutti gli attori in questo spazio, compresi i responsabili delle decisioni in materia di salute pubblica a livello nazionale, regionale e globale. In tale contesto, dobbiamo sottolineare l’importanza della collaborazione con l’Oms per prendere una decisione sugli aggiornamenti dei ceppi”.

Ema frena sulla quarta dose per tutti: “Prima dobbiamo disporre dei dati clinici”

“I vaccini continuano a fornire un’elevata protezione contro le persone che sviluppano malattie gravi e la necessità di ospedalizzazione legata alla variante Omicron. Quando vengono esaminati i requisiti normativi per qualsiasi aggiornamento del vaccino, è necessario disporre dei dati clinici per approvare un nuovo vaccino aggiornato”.