Râmnicu Vâlce, la città romena capitale mondiale del cyber-crimine

d
Pubblicato il 21 Novembre 2014 14:30 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2014 14:30
La mappa del Daily Mail

La mappa del Daily Mail

LONDRA – Si chiama Râmnicu Vâlcea, si trova in Romania ed è la capitale mondiale del cyber-crimine.

Grandi macchine, grandi anelli, belle donne: a capo del cyber-gruppo criminale c’è Dom, così soprannominato perché amante del Dom Perignon, sopratutto delle bottiglie più costose.

Adagiata ai piedi delle Alpi della Transilvania a Râmnicu Vâlcea, anche nota come Scamville, spiccano nel nulla un centro commerciale di lusso e una concessionaria della Mercedes. Qui i criminali virtuali spendono i loro soldi. Banconote fresche frutto delle truffe ai clienti di siti commerciali. Su 120mila abitanti quasi tutti lavorano in una fabbrica, la Oltchim. Gli altri fanno soldi. 

La truffa d’altronde è semplice: vengono caricate foto di macchine e ville di lusso online, i clienti attirati pagano e alla fine non ricevono nulla. In pratica le vittime inviano i loro soldi ma non ricevono nulla. Una volta che il denaro è inviato in Inghilterra la gang spedisce i corriere a ritirarli. E il gioco è fatto. Muli, camion, auto, aereo: i soldi arrivano con ogni mezzo possibile.

In questi giorni i media inglesi, tra cui il Daily Mail, hanno fatto diverse inchieste su Scamville.

E ora i magistrati inglesi stanno indagando e lavorando per processare Dom e soci.