“Raccolta di fondi on line per il Giappone”, ma è una truffa del sito japan.com

Pubblicato il 15 Marzo 2011 14:08 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2011 14:08

ROMA – A pochi giorni dal tremendo terremoto in Giappone spuntano sul web le prime truffe: siti che fingono di raccogliere fondi per i terremotati e che invece si incassano i soldi e vi rubano identità e dati della carta di credito. In una parola: phishing.

Trend Micro ha scovato uno di questi siti: si tratta di japan.com ed è creato utilizzando un sistema open-source di social networking Jcow 4.2.1. E’ ospitato su un indirizzo che si trova negli Stati Uniti. I criminali informatici responsabili di questo attacco hanno anche sfruttato la funzione blog del sito web, inserendo post che assomigliano a pubblicità, forse con l’intenzione di migliorare la posizione del sito nelle ricerche online dei motori di ricerca. Se vedete queste schermate, chiudete subito la pagina web.