Raid a Gaza, Anonymous ai palestinesi: “Cercheremo di aiutarvi”

Pubblicato il 16 Novembre 2012 0:00 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2012 23:48
Raid Gaza, Anonymous prende posizione contro Israele

ROMA – Gli hacker di Anonymous nel conflitto di Gaza e si schierano a fianco dei palestinesi e contro Israele. ”La popolazione di Gaza – scrivono gli hacker in un post su Twitter – e dei Territori Occupati sappia che Anonymous sostiene la sua lotta. Faremo tutto ciò è in nostro potere per ostacolare le forze maligne che Israele ha schierato contro di voi”.

”Useremo tutte le nostre risorse per avere la certezza che siate connessi ad internet e possiate trasmettere al mondo le vostre esperienze”, hanno assicurato gli attivisti di Anonymous ricordando come ”da molto tempo guardino con disperazione al barbaro, brutale e spregevole trattamento della popolazione palestinese da parte dell’esercito israeliano”.

Gli hacker hanno quindi messo a disposizione un ”pacchetto di assistenza”, in arabo e inglese che la popolazione di Gaza potrà scaricare nel caso in cui ”il governo israeliano metta in atto le minaccia di tagliare la connessione internet”. E, secondo quanto riportano l’edizione statunitense dell’ Huffington Post e il Global Post Anonymous avrebbe anche annunciato la ”missione di far ‘crashare’ e danneggiare alcuni siti israeliani, tra i quali quello delle Forze armate e del premier Netanyahu”.