Rapina a Baghdad/ Otto poliziotti uccisi, cinque milioni e mezzo di dollari trafugati

Pubblicato il 28 Luglio 2009 13:51 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 13:51

In una delle rapine dal bottino più ingente della storia dell’Iraq, ben cinque milioni e mezzo di dollari sono stati trafugati stamattina all’alba dalla banca di Stato irachena al Rafidayn, nel centro di Baghdad da un gruppo di non meglio identificati uomini armati, che hanno ucciso otto
vigilantes nell’edificio.

Lo riferisce il sito di notizie iracheno indipendente Iraqi News.

Citando fonti dell’esercito iracheno, il portale ha specificato che un commando di rapinatori ha fatto irruzione nella filiale della banca situata nel centrale quartiere di Karrada, uccidendo sul posto otto guardie giurate. I corpi senza vita dei vigilantes sono ritrovati in due diversi locali dell’istituto di credito.

Secondo Iraqi News, il bottino ammonta a 6,5 miliardi di dinari iracheni, equivalenti a circa 5,5 milioni di dollari, mentre altre fonti riferiscono di 4,5 miliardi di dinari (poco meno di 4 milioni di dollari).

Le fonti affermano inoltre che il denaro trafugato era arrivato nelle casse della banca ieri ed era destinato a pagare gli stipendi degli agenti di polizia iracheni.

Risale al gennaio 2005 il colpo più grosso realizzato nella storia dell’Iraq: i rapinatori riuscirono allora a rubare 13 milioni e mezzo di dollari alla banca Rashid di Ramadi, a ovest di Baghdad.