Rapporti col cadavere della star del Grande Fratello assassinata in obitorio: licenziato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2018 10:29 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2018 10:29
rapporti cadavere star grande fratello

Oksana Aplekaeva, la star del Grande Fratello assassinata

ROMA – Un tecnico di un obitorio in Russia è stato licenziato perché accusato di necrofilia. L’uomo, identificato solo come Alexander, 37 anni, sarebbe stato sorpreso mentre aveva un rapporto sessuale con il cadavere di Oksana Aplekaeva, star televisiva nota per aver partecipato al reality show russo Dom-2, una sorta di Grande Fratello.

La donna è stata assassinata nel 2008 e il suo killer non è mai stato trovato, tuttavia la polizia locale avrebbe ricevuto nuove informazioni in merito al caso. Per questo motivo il suo corpo è stato riesumato e sottoposto a nuovi e più dettagliati esami forensi.

Questi test hanno rivelato che era stata violentata sessualmente dopo la sua morte e il Dna ha portato gli investigatori a puntare il dito contro un dipendente dell’obitorio nel quale la salma era stata conservata dopo l’omicidio.

Dopo essere stato licenziato, Alexander ha detto: “Non posso andare contro ciò che dice la scienza. Non sono riuscito a trovare un lavoro per tre mesi…” si sarebbe in qualche modo giustificato, afferma che anche che sua moglie lo avrebbe lasciato, per poi cambiare il suo numero di telefono con l’obiettivo di non farsi più trovare dall’ex.

L’uomo ha lavorato per l’obitorio per 12 anni. Non è chiaro se in quel periodo abbia “interferito con altri cadaveri” fa sapere la stessa polizia russa.

I media russi riferiscono che l’uomo non può essere sanzionato per le sue azioni, poiché non esiste una norma nella legislazione russa che si occupi di tali incidenti. Le autorità hanno poi precisato che Alexander non avrebbe nulla a che fare con l’omicidio di Aplekaeva. Secondo le ricostruzioni, il suo assassino avrebbe gettato la donna fuori da un’auto in movimento, per poi passare con la vettura sopra il corpo.