Medio Oriente, razzo da Gaza scoppia vicino alla città israeliana di Sderot

Pubblicato il 22 Marzo 2010 19:54 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2010 20:49

Un razzo Qassam sparato dalla striscia di Gaza è caduto oggi 22 marzo vicino alla città israeliana di Sderot, scoppiando in un campo senza causare vittime, secondo un portavoce della polizia israeliana. Da alcuni giorni sono ripresi sporadici tiri di razzi da Gaza. Uno di questi ha ucciso un manovale straniero che lavorava in una fattoria.

Israele ha reagito con raid della sua aviazione contro obiettivi a Gaza. Secondo una statistica di fonti militari israeliane 35 razzi e bombe di mortaio sono stati lanciati contro Israele dall’ inizio dell’ anno. Oltre un anno fa Israele lanciò l’operazione Piombo Fuso, una vasta offensiva militare contro Hamas e altre milizie palestinesi a Gaza per costringerle a cessare i giornalieri tiri di razzi contro i suoi centri abitati nel Neghev, ottenendo una tregua che era stata sostanzialmente rispettata fino a pochi giorni fa. Durante l’offensiva 1.400 palestinesi furono uccisi, secondo stime della sanità palestinese a Gaza, e anche una decina di soldati israeliani.

E sempre oggi 22 marzo è scoppiato uno scontro a fuoco, durato a quanto pare alcune ore, sul confine tra Israele e la striscia di Gaza in seguito a un apparente tentativo di armati palestinesi di infiltrarsi in Israele nei pressi del valico di Kissufim.

Secondo le prime notizie diffuse da emittenti israeliane tre palestinesi sono stati catturati, secondo altre fonti tre sono stati uccisi. Secondo un’emittente tv araba un soldato israeliano è stato ucciso, la notizia non ha finora conferme ufficiali in Israele.