Reading, accoltellamenti al parco: 3 morti, 3 feriti. La polizia rettifica: “E’ stato terrorismo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Giugno 2020 8:49 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2020 13:42
Reading, accoltellamenti al parco: 3 morti, 3 feriti

LONDRA – Torna l’incubo terrorismo in Inghilterra dove tre persone sono state uccise e altre tre gravemente ferite in un accoltellamento di massa avvenuto nel parco di Forbury Gardens, a Reading, circa 70 chilometri a ovest di Londra nella Valle del Tamigi.

La polizia ha arrestato un giovane di 25 anni del luogo, attualmente sotto custodia, e conferma l’ipotesi inizialmente smentita di un attacco jihadista “di natura terroristica”.

Gli investigatori hanno anche escluso che l’attentato potesse essere collegato a un raduno antirazzista di Black Lives Matter (BLM) avvenuto poco prima nel parco.

L’allarme è scattato verso le 19 di sabato 20 giugno e i rilievi sono andati avanti tutta la notte.

Alle indagini sta collaborando anche la polizia antiterrorismo, ha detto il capo commissario Ian Hunter in una nota. La zona è rimasta transennata e intorno alle 23 la polizia, secondo testimoni, avrebbe fatto irruzione all’interno di un edificio poco lontano dal quale sarebbe anche giunto un rumore come di uno scoppio.

Tuttavia è al momento escluso che altre persone siano coinvolte nell’attentato.

Le autorità locali hanno invitato la cittadinanza a tenersi lontana dal parco e a non continuare a diffondere sui social media video amatoriali horror ripresi sulla scena; ma piuttosto a rivolgersi alla polizia per condividere tutto il materiale e le informazioni disponibili.

Tra i primi a reagire, Priti Patel, ministra dell’Interno del governo Tory di Boris Johnson, che via Twitter si è mostrata fin da subito “molto preoccupata” delle notizie rimbalzate a Londra da Reading.

“Molto inquieto” si è dichiarato pure il leader dell’opposizione laburista, Keir Starmer. Più tardi è arrivato il tweet di Johnson, “inorridito” per l’accaduto, “vicino col pensiero” alle vittime e alle loro famiglie, nonché “grato ai servizi di emergenza”.

Nieema Hassan, attivista locale di Black Lives Matter, ha dal canto suo voluto sgomberare il campo da ogni equivoco su legami fra gli accoltellamenti e la manifestazione antirazzista svoltasi nel medesimo parco qualche ora prima.

“I dimostranti – ha scritto su Facebook – erano pacifici e si sono coordinati con la polizia. Tutti coloro che hanno partecipato alla protesta di Blm stanno bene, nessuno è stato coinvolto, quando l’attacco è avvenuto ce ne eravamo già andati”. (Fonte: Ansa).

Reading, accoltellamenti al parco: 3 morti, 3 feriti

Reading, attacco a colpi di coltello: 3 morti, 3 feriti

Reading, accoltellamenti al parco. Non è terrorismo