Richard Matt, ucciso dalla polizia uno dei 2 evasi dal carcere di New York

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Giugno 2015 0:14 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2015 0:14

 

Richard Matt, ucciso dalla polizia uno dei 2 evasi dal carcere di New York

A sinistra Richard Matt, a destra David Sweat

NEW YORK – Richard Matt, 49 anni, uno dei due ergastolani evasi dal carcere di massima sicurezza dello Stato di New York è stato ucciso dalla polizia nei pressi del lago Titus, mentre cercava di raggiungere il confine con il Canada. La polizia è ora all’inseguimento del secondo evaso, il 35enne David Sweat. Decine di mezzi della polizia stanno convergendo nell’area a sud di Malone.

Matt e Sweat, entrambi condannati per omicidio, erano scappati di prigione il 5 giugno scorso. Come nel film Fuga da Alcatraz, avevano scavato un buco nel muro e se l’erano data a gambe di notte nascondendo i cuscini sotto le coperte, così da guadagnare qualche ora prima che i secondini dessero l’allarme. Loro complice una donna impiegata come sarta nel carcere, Joyce Mitchell che aveva una relazione con uno dei due. La donna li avrebbe aiutati ad evadere fornendo loro gli attrezzi necessari a scavare la buca.

Per tre settimane la polizia li ha cercati in tutto il Paese senza trovarli. Fino alla denuncia del furto di un fucile avvenuto in un capanno per la caccia. E’ così che sono riusciti a rimettersi sulle tracce dei due fuggitivi: li hanno beccati mentre cercavano di raggiungere il confine canadese e ne è nata una sparatoria. Matt è rimasto ucciso sotto i colpi della polizia, Sweat è invece riuscito a scappare.