Ricoverato in ospedale con una bottiglia incastrata nel retto: “Avevo prurito e mi sono grattato…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Dicembre 2019 16:24 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2019 16:24
Finisce in ospedale con una bottiglia incastrata nel retto: "Avevo prurito e mi sono grattato..."

La radiografia

ROMA – Un uomo di 60 anni è stato ricoverato in ospedale con una bottiglia infilata nell’ano. Ai medici avrebbe detto di averla “usata” mentre cercava di grattarsi il sedere per “alleviare un forte prurito”. Secondo quanto scrive Metro.co.uk, l’uomo, un cinese, si sarebbe presentato in un ospedale della provincia del Guangdong, lamentando un dolore all’addome. Gli specialisti lo hanno sottoposto ad una risonanza, scoprendo che aveva una bottiglia di acqua di Colonia del diametro di 5 centimetri e della lunghezza di 18 cm, collocata nel suo retto. L’oggetto gli è stato rimosso dopo una operazione.

Il gastroenterologo che ha operato l’uomo, ha raccontato la conversazione che aveva avuto con il paziente al suo arrivo in ospedale: “Mi ha detto: ‘Mi fa male l’addome. C’è qualcosa dentro. Non posso fare la ca**a o emettere flatulenze’. L’intera bottiglia di vetro era nel suo retto. Potevo sentirla sotto il suo addome. Ha detto che il suo ano gli dava prurito. Ha raccontato: ‘Ero molto a disagio, quindi ho comprato una bottiglia di Florida Water e ho iniziato a grattarmi per prurito. Quindi la bottiglia è salita accidentalmente nel mio retto’” L’uomo è stato dimesso dall’ospedale il giorno dopo l’operazione.

Molti medici ultimamente hanno condiviso sui social simili storie. C’è chi ha affermato di aver trovato un imbuto, un cetriolo, un sacchetto di pillole, mentre altri hanno trovato lampadine, bicchieri di champagne e chi persino un ombrello.

Fonte: METRO.CO.UK.