Rio de Janeiro, favela Jacarezinho: blitz della Polizia, sparatoria coi narcos, almeno 25 morti

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 7 Maggio 2021 9:18 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2021 9:18
Rio de Janeiro, favela Jacarezinho: blitz della Polizia, sparatoria coi narcos, almeno 25 morti

Rio de Janeiro, favela Jacarezinho: blitz della Polizia, sparatoria coi narcos, almeno 25 morti (Foto Ansa)

Rio de Janeiro, favela Jacarezinho. Blitz della Polizia, sparatoria coi narcos, almeno 25 morti totali. Scene di ordinaria follia, manco fosse il set di City of God. Le vittime sono 24 narcotrafficanti e un agente di Polizia.

Durante la sparatoria c’è stata la fuga incontrollata di residenti e automobilisti. I negozi hanno abbassato le saracinesche. Perfino un centro di vaccinazione Covid ha preferito chiudere.

Rio de Janeiro, favela Jacarezinho: sparatoria tra polizia e narcos

Violento scontro a fuoco tra trafficanti di droga e polizia nella favela Jacarezinho, nella Zona Nord di Rio de Janeiro.

La sparatoria è iniziata intorno alle 6 del mattino locali nella favela di Jacarezinho, durante un’operazione con 200 agenti supportati da veicoli blindati e due elicotteri. “Ci sono stati tanti colpi, gli elicotteri spaventano le persone perché sparano dall’alto verso il basso, a quell’ora del mattino la gente va a comprare il pane, oppure esce a lavorare e i bambini vanno a scuola”, ha detto alla radio Cbn Rio un residente di Jacarezinho che ha chiesto di restare anonimo.

Le forze dell’ordine hanno nel frattempo occupato la stazione di Triagem, nel quartiere di Rocha, e altre stazioni vicine. Per impedire la fuga dei trafficanti. La circolazione dei treni è stata per questo sospesa.

Rio de Janeiro: 25 morti per la sparatoria a Jacarezinho

È di 25 morti il bilancio delle persone rimaste uccise nella sparatoria tra trafficanti di droga e polizia a Jacareizinho. La sparatoria ha provocato la fuga disperata di residenti e automobilisti, colti di sorpresa dal violento confronto a fuoco. Sono stati chiusi negozi e un centro medico per le vaccinazioni di coronavirus.

Le vittime sono 24 presunti narcos e un agente di polizia, secondo la versione online del quotidiano O Globo. L’operazione di polizia nella baraccopoli, iniziata alle 6 del mattino locali con il dispiegamento di 200 agenti, supportati da veicoli blindati e due elicotteri, era stata autorizzata nell’ambito di indagini sul reclutamento di bambini e adolescenti per lo spaccio da parte della gang che controlla la regione, ha riferito il sito del quotidiano O Dia.

In poche ore, Jacarezinho è diventato un campo di battaglia urbano, con scene da “guerra in Iraq”, ha detto un testimone. Il confronto a fuoco si è poi spostato nella stazione di Triagem, occupata dalle forze dell’ordine, insieme ad altre stazioni vicine, per ostacolare fuga dei trafficanti. Nell’occasione sono rimasti feriti anche due passeggeri della metropolitana.