Shangai: Rio Tinto, manager Hu condannato a dieci anni di prigione

Pubblicato il 29 Marzo 2010 10:10 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2010 12:34

Stern Hu

Il Tribunale di Shangai ha condannato i quattro addetti del colosso minerario australiano Rio Tinto, accusati di corruzione, a pene che variano da 7 a 14 anni di prigione.

Il capo delegazione Stern Hu resterà in carcere per 10 anni.

Rio Tinto ha intanto annunciato il licenziamento dei suoi 4 addetti condannati e imprigionati. «In accordo con le nostre politiche consideriamo interrotto il loro rapporto di lavoro» dice Sam Walsh, l’amministratore delegato del settore materiali ferrosi della compagnia, il quale considera “deplorevole” il comportamento dei 4 addetti.