Turista italiano muore in Brasile: Roberto Puppo ucciso da colpi d’arma da fuoco

Pubblicato il 25 Novembre 2010 16:13 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2010 16:27

Il passaporto della vittima

Un turista italiano, Roberto Puppo, di 42 anni, è stato ucciso in Brasile a colpi di arma da fuoco. Il suo corpo è stato trovato mercoledì notte, crivellato di colpi, ai margini di una strada statale ad una ventina di chilometri da Maceiò, capitale dello stato brasiliano di Alagoas. Lo ha rivelato la polizia locale, secondo la quale l’uomo, che era residente a Bergamo, era giunto in Brasile da una settimana con un visto turistico, era ospitato in un appartamento sul mare e avrebbe dovuto tornare in Italia il 2 dicembre.

Il corpo è stato sottoposto ad autopsia mentre la polizia ha aperto un’inchiesta. Secondo fonti locali di stampa, si sospetta che Puppo sia rimasto vittima di una vera e propria esecuzione. La Farnesina, in stretto contatto con il consolato italiano a Recife, precisa che la sede diplomatica sta verificando la notizia.

[gmap]