Cronaca Mondo

Roy Moore, capo comunicazione Rogers si dimette dopo accuse molestie

roy-moore

Roy Moore, capo comunicazione Rogers si dimette dopo accuse molestie

WASHINGTON – John Rogers, direttore della comunicazione della campagna elettorale del candidato dell’Alabama al Senato Roy Moore, si è dimesso. La scelta arriva pochi giorni dopo le accuse di molestie avanzate al candidato al Senato statunitense da parte di otto donne, che dicono di essere state violentate.

La Cnn scrive che i responsabili della campagna per l’elezione di Roy Moore candidato repubblicano al Senato per l’Alabama hanno confermato le dimissioni del suo direttore della comunicazione John Rogers, senza tuttavia fornire particolari dettagli.

“Come tutti sappiamo, si apportano dei cambiamenti nel corso della campagna”, ha sottolineato in una nota il presidente della campagna, Bill Armistead. “John – ha aggiunto – ha deciso di lasciare lo scorso venerdì, ogni indicazione contraria è falsa e gli auguriamo il meglio”.

Anche se il capo della comunicazione l’ha abbandonato, Moore può contare sull’appoggio del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che ha dichiarato:

“Non abbiamo bisogno di un democratico liberale nel seggio dell’Alabama in Senato”.

Alla domanda se farà campagna per Moore, il tycoon, prima di imbarcarsi per Mar-a-Lago, ha detto ai cronisti:

“Ve lo farò sapere la prossima settimana ma non abbiamo bisogno di un democratico in quel seggio. Lui nega totalmente, sono passati 40 anni…”.

To Top