Rudy Giuliani ha offerto consulenza legali gratuite a Trump perché…

di Caterina Galloni
Pubblicato il 28 Luglio 2019 6:07 | Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2019 0:32
Rudy Giuliani

Rudy Giuliani (foto Ansa)

ROMA – Rudy Giuliani, ex sindaco di New York, offrirebbe consulenze legali gratuite a Donald Trump così da “imbrogliare” l’ex moglie Judith Nathan Giuliani, far credere al tribunale che non avrebbe disponibilità economica, secondo quanto affermato dall’avvocato Bernard Clair che rappresenta la donna nell’aspra causa di divorzio.

“Non sta solo lavorando pro bono per il presidente ma ci sta rimettendo del denaro.

Non solo lavora a titolo gratuito ma tutte le spese, ogni volta che va a Washington, DC, ogni volta che viaggia per il presidente le sostiene di tasca sua”.

“Quando ha intenzione di lavorare per il presidente, raggruppa, per così dire, i clienti delle altre attività” per coprire i costi, com’è stato in un recente viaggio a Varsavia, in Polonia, ha affermato Clair. L’avvocato sostiene che le consulenze di Giuliani a Trump sono mirate a “far credere al tribunale che non abbia denaro” e ha aggiunto che Giuliani ha speso “oltre un milione di dollari con le carte di credito” ma dice ‘povero me non ho più soldi’”.

Giuliani, sempre secondo quanto afferma Clair, avrebbe avuto un prestito da 100.000 dollari da Marc Mukasey, un altro avvocato di Trump. Judith ha chiesto il divorzio dall’ex sindaco di New York nell’aprile 2018, dopo 15 anni di matrimonio. Le accuse che Giuliani le stesse nascondendo qualcosa sono state un tema costante nella causa di divorzio. In tribunale Clair ha affermato che quando ha ricevuto i documenti di divorzio, Giuliani piangeva miseria: aveva lasciato l’accogliente studio legale e iniziato a lavorare a titolo gratuito per Trump ma al contempo aveva speso 286.000 dollari per la nuova fidanzata, Maria Rosa Ryan.

“Giuliani, prima di questa azione, si è preso la briga si cambiare radicalmente lo status finanziario” aveva detto Clair al giudice Michael Katz, parlando di una “condotta che può essere definita solo come sindrome da improvviso deficit del reddito”. Lo scorso autunno, Clair ha affermato che Giuliani nel 2016 ha guadagnato 7,9 milioni di dollari e nel 2017, 9,5 milioni; le rispettive spese mensili di Giuliani e Judith sono state di circa 232.000 e 238.000 dollari. Faith Miller, un avvocato che rappresenta Giuliani, ha insistito sul fatto che l’ex sindaco ha cercato di trovare altre fonti di reddito, incluso un podcast.

Quest’anno ha incassato più di 800.000 dollari, ma non è abbastanza per sostenere il loro stile di vita, ha affermato Miller e ha aggiunto che Giuliani sta versando a Judith la somma mensile di 42.000 dollari. La causa di divorzio dovrebbe concludersi a gennaio 2020; fuori dal tribunale Giuliani, i cui capelli erano più scuri rispetto al recente passato, era affabile e a un giornalista ha detto che mentre i tagli alle tasse fatti da Trump, per lui hanno funzionato “molto bene”, la moglie “ha bloccato tutti i miei soldi” nel conto congiunto da 5 milioni di dollari. Judith, ha negato di essersi impossessata dell’arredamento:”Avevo diritto agli oggetti d’antiquariato della mia famiglia”, ha detto ai giornalisti, sostenendo che Rudy si era preso delle decorazioni natalizie ereditate dalla famiglia e che le appartenevano.

Fonte: The Daily Beast.