Russia, 17enne sfigurata e strangolata perché “troppo attraente”: arrestate due 16enni

di Caterina Galloni
Pubblicato il 21 Luglio 2019 6:49 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2019 2:08
Russia, 17enne sfigurata e strangolata perché "troppo attraente": arrestate due 16enni

In foto Viktoria Averina, 17 anni, sfigurata e strangolata perché “troppo bella”

MOSCA – In Russia due adolescenti sono state arrestate con l’accusa di aver ucciso una loro amica ed ex compagna di classe perché “troppo attraente”. Il corpo sfigurato di Viktoria Averina, 17 anni, chiamata da tutti Vika, è stato trovato in un edificio abbandonato nella città di Arkhangelsk.

Il volto era deturpato, l’avevano sfigurata con dei pezzi di vetro, era stata “crudelmente torturata” e poi strangolata. Inizialmente la polizia seguiva la pista del “maniaco” ma quando ha interrogato le due ex compagne di scuola, entrambe 16enni, hanno confessato di averla uccisa perché le bullizzava, era arrogante “per via del suo viso attraente”.

Le due ragazze, che rischiano fino a 16 anni di carcere, hanno attirato Vika nell’edificio abbandonato e l’hanno aggredita. Secondo i verbali, una la teneva ferma mentre l’altra “colpiva la vittima”; avrebbero spaccato una bottiglia in testa alla ragazza, le hanno sfregiato il volto e poi strangolata.

Prima di essere uccisa, secondo quanto riporta il Daily Mail, Vika aveva mandato un messaggio a un amico in cui chiedeva di ricaricare il cellulare perché voleva chiamare urgentemente la madre e non aveva abbastanza credito. 

Fonte: Daily Mail