--

Russia: il gelo crea disagi negli aeroporti, dipendenti dell’Aeroflot picchiati

Pubblicato il 31 Dicembre 2010 5:25 | Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre 2010 13:42

Il maltempo che si è abbattuto sulla Russia in questi giorni, condizionando notevolmente il traffico aereo, ha “colpito” anche molti dipendenti della compagnia aerea russa Aeroflot.

Migliaia di passeggeri sono rimasti a terra in questi giorni in cui tutta la Russia Centrale è stata investita da una tempesta di gelo. I disagi hanno provocato la cancellazione di centinaia di voli nei principali aeroporti di Mosca, causando il malcontento di molti passeggeri che dovevano viaggiare con la compagnia di bandiera russa Aeroflot. I disservizi e le mancate informazioni sui voli hanno fatto il resto.

“Diversi ufficiali che stavano negoziando con i passeggeri sono stati menati”, ha detto una fonte, aggiungendo poi che neanche le donne sono state risparmiate dal malcontento dei passeggeri. Gli ufficiali dell’aereoporto hanno negato le notizie dei pestaggi. “Le unità di polizia hanno rinforzato il Terminal D ed è stata schierata anche la polizia anti sommossa”, aggiungendo che “tali misure aiutano a rassicurare il passeggero quando i voli sono cancellati o in ritardo e molte persone sono ferme all’aeroporto”.

Il presidente Dmitri Medvedev ha ordinato ai procuratori di controllare se le autorità aeroportuali e le compagnie aeree hanno preso tutte “le precauzioni necessarie” per permettere il normale svolgimento di servizio ai passeggeri in situazioni di emergenza.