Russia. Banca Centrale, persi $160 mld per crollo prezzo petrolio

Pubblicato il 3 febbraio 2015 20:22 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2015 20:22
Pozzi petroliferi russi

Pozzi petroliferi russi

RUSSIA, MOSCA – La Russia ha perso circa 160 miliardi di dollari di ricavi annui a causa del crollo del prezzo del petrolio da 100 a 45 dollari a barile.

Lo ha detto la presidente della banca centrale russa, Elvira Nabiullina, confermando che la politica monetaria del suo istituto restera’ comunque forte, con tassi di interesse positivi, ossia sopra il tasso dell’inflazione.