Russia, esplosione in un poligono militare: radiazioni hanno superato 16 volte la norma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Agosto 2019 10:47 | Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2019 11:56
Russia, esplosione in un poligono militare, Ansa

Russia, esplosione in un poligono militare (foto Ansa)

ROMA – I livelli di radiazioni, vicino al sito dell’esplosione avvenuta nel Mar Bianco giovedì scorso in un poligono militare, hanno superato 16 volte la norma. Lo ha riferito il servizio meteo russo Rosgidromet, che ha misurato i livelli di radiazione nella città portuale di Severodvinsk, dopo l’esplosione verificatasi nel corso di un test su un missile a combustibile liquido, in cui sono morti cinque tra specialisti dell’agenzia atomica Rosatom e del ministero della Difesa.

La circostanza ha fatto pensare subito a un nuovo missile a propulsione nucleare. La misurazione delle radiazioni gamma in sei stazioni di rilevamento a Severodvinsk, città da 180 mila abitanti, ha registrato livelli tra le quattro e le 16 volte sopra la media normale di 0,11 microsievert l’ora, ha rivelato Rosgidromet. Il rilevamento del servizio meteo contraddice quanto riferito inizialmente dalle autorità locali, secondo le quali i livelli di radiazioni subito dopo l’esplosione hanno superato la norma solo per circa 40 minuti, prima di tornare sotto i livelli di guardia. Secondo Rosgidromet, il picco invece è durato per due ore e mezza.

Gli Stati Uniti stanno acquisendo informazioni sull’esplosione del missile, durante un test fallito, in Russia. “Noi – ha scritto su Twitter Donald Trump – abbiamo una tecnologia simile, anche se più avanzata. L’esplosione ‘Skyfall’ russa ha creato preoccupazione per la qualità dell’aria vicino all’impianto e molto più in là. Non è un bene!”. 

L’intelligence americana sta cercando di raccogliere informazioni per capire la misteriosa esplosione che ha rilasciato radiazioni. Il timore è che si tratti del peggiore incidente nucleare da Chernobyl

Fonte: Agi, Ansa.