Russia. Ex-ambasciatore Israele, ”Segnali di colpo di stato”

Pubblicato il 15 Marzo 2015 17:30 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2015 17:30
Vladimir Putin

Vladimir Putin

ISRAELE, TEL AVIV – In Russia, dove dal 5 marzo Vladimir Putin non compare in pubblico, “ci sono molti segnali di un colpo di Stato”. Lo dice l’ex ambasciatore di Israele in Russia, Zvi Magen, citato da Haaretz.

“Il movimento dei militari attorno al Cremlino indica che c’è un cambio di governo, o che un tentativo di cambiare il governo è in corso”. Secondo il diplomatico, il potenziale golpe è portato avanti da “fazioni dell’esercito in lotta tra loro, o da ricchi e influenti imprenditori”.

Frattanto, secondo quanto riferisce Interfax, il responsabile per la stampa del Cremlino si è rifiutato davanti ai giornalisti di commentare dove si trovi Vladimir Putin.