Russia. Gatto “criminale” aiuta il padrone ad evadere dal carcere

Pubblicato il 5 Giugno 2013 13:22 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2013 13:22
Russia. Gatto "criminale" aiuta il padrone ad evadere dalla prigione

Russia. Gatto “criminale” aiuta il padrone ad evadere dalla prigione

MOSCA – Un vero gatto “criminale” aiutava il suo padrone ad evadere dalla prigione in Russia. La storia arriva dal carcere di Syktyvkar, città della Repubblica autonoma di Komi, che fa parte della Federazione russa. Un tenero gatto bianco e nero portava sul dorso una busta di plastica con telefoni cellulari e caricabatterie per il suo padrone.

Il gatto è la versione evoluta della “classica” torta con lima nascosta tipica di fumetti e vignette, ma era decisamente più efficace. Sul suo dorso gli oggetti vietati ai detenuti dal regolamento del carcere venivano facilmente introdotti in cella. La sicurezza del carcere ha commentato: “Tentativi di far entrare degli oggetti proibiti nella prigione si erano già verificati in passato, ma questo non era mai successo nella storia del carcere”.

Se la storia della Russia può far sorridere, per altri è la conferma che i gatti sono i “migliori amici dei criminali”. Appena qualche mese fa in Brasile la polizia scoprì un gatto che portava nel carcere di Arapiraca tutto il necessario al suo padrone per progettare l’evasione.