Russia, gay ucciso a coltellate: arrestati due giovani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 febbraio 2015 14:06 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2015 14:06
Russia, gay ucciso a coltellate: arrestati due giovani

La foto vincitrice del World Press Photo 2015: una coppia gay russa

SAN PIETROBURGO –  Due giovani russi di 20 e 21 anni sono stati arrestati vicino a San Pietroburgo con l’accusa di aver ucciso con 26 coltellate un omosessuale che li avrebbe, secondo la loro difesa, molestati.

Il cadavere dell’uomo, 38 anni, era stato trovato nella notte tra lunedì e martedì nella regione di Vsevolojsk, non lontano da San Pietroburgo. Il corpo era dilaniato dalle botte.

In questi giorni la polizia ha arrestato i due giovani, sospettati di aver ucciso l’uomo dopo una serata di bevute. Gli arrestati hanno spiegato il loro gesto con una reazione alle “molestie sessuali” di cui si sarebbe resa colpevole al vittima nei loro confronti.

5 x 1000

In Russia l’omosessualitàera considerata un crimine fino al 1993, una malattia mentale fino al 1999. Secondo Human Rights Watch le violenze nei confronti dei gay sono ancora spesso tollerate, se non “incoraggiate” dalle autorità.