In Russia l’icona di Gesù degli zar, dispersa per 70 e restaurata, è stata esposta

Pubblicato il 28 Agosto 2010 17:11 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2010 17:36

Patriarca ortodosso Kirill

E’ stata restaurata ed esposta al pubblico una icona di Gesù che apparteneva al Cremlino ai tempi degli zar, ed era stata spostata dall’Unione Sovietica negli anni ’30. Lo riferisce l’agenzia Interfax.

E’ stato il presidente russo Dmitri Medvedev ad assistere assieme al patriarca ortodosso Kirill all’inaugurazione dell’icona, perduta per oltre 70 anni. Era stata murata quando le autorità sovietiche celebrarono il ventesimo anniversario della presa del potere da parte dei bolscevichi, che distrusse appunto templi, icone, chiese ortodosse in tutto il Paese. ”Abbiamo ritrovato l’icona ma il nostro paese deve garantire la sicurezza di tali opere”, ha detto Medvedev.