Russia. In manette sospettato attentato Mosca e 6 donne aspiranti kamikaze

Pubblicato il 12 luglio 2010 23:51 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2010 0:07

I servizi di sicurezza russi (Fsb) hanno annunciato di aver arrestato in c sei donne accusate di star preparando attentati suicidi, e aggiungono che un uomo arrestato lo scorso marzo è ora sospettato per gli attentati alle stazioni del metrò di Mosca che il 29 marzo hanno fatto 40 morti e 121 feriti. In un comunicato il Comitato nazionale antiterrorismo, organismo dell’Fsb, ha detto che otto persone sono state arrestate in un’abitazione di Makhachkala, capoluogo dell’ inquieta repubblica caucasica russa del Daghestan.

 “Una delle persone sospette arrestate in marzo ha inviato gli attentatori suicidi che hanno commesso gli attentati terroristici alle stazioni metrò di Lubianka e Park Kultury” a Mosca. Delle sei donne arrestate fra loro, dice la nota, quattro, che hanno fra i 15 e i 29 anni, sono vedove di ribelli uccisi dalle autorità”. L’Fsb aggiunge di aver intercettato le lettere di “addio” delle donne alle loro famiglie, nelle quali esprimevano il desiderio di immolarsi, chiedendo alle loro “sorelle” di seguire il loro esempio.