Russia, incendio nella base militare dei sottomarini atomici. Allarme radiazioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Agosto 2019 12:28 | Ultimo aggiornamento: 8 Agosto 2019 13:42
Russia, incendio nella base militare dei sottomarini atomici a Severodvinsk: almeno un morto

Russia, incendio nella base militare dei sottomarini atomici a Severodvinsk: almeno un morto (foto Ansa)

ROMA – Almeno due morti per un incendio scoppiato in una base militare a Severodvinsk, nella regione di Arkhangelsk, nel nord della Russia, “casa” dei sottomarini atomici della flotta del nord. Lo riportano diversi mezzi di comunicazione russi. Secondo Interfax, sono nettamente udibili delle esplosioni. Un temporaneo aumento del livello di radiazione rispetto alla base naturale è stato registrato a Severodinvsk al seguito dell’esplosione. Ma il ministero della Difesa ha affermato invece che i livelli sono rimasti normali dopo l’emergenza e che non vi sono fughe pericolose nell’atmosfera.

In un primo momento, stando a una fonte dei servizi di emergenza, citata dalla Tass, parlava di “una persona è morta nell’incidente, originato a bordo di una nave”. Sempre secondo la Tass al momento si registrano “10 feriti”. Dopo alcuni minuti è arrivato invece il nuovo bilancio: almeno 2 morti e sei feriti.

Lo ha detto il ministero della Difesa russo in un comunicato, citato dalle agenzie russe. L’esplosione di un motore a propulsione liquida nel corso di una prova è stata la causa scatenante dell’incendio, prosegue il ministero.

Non è necessaria “nessuna evacuazione” a seguito dell’incendio, ha riferito il governatore della regione di Arkhangelsk, Igor Orlov. “No, non esiste nulla del genere, non abbiamo tali informazioni”, ha detto quando gli è stato chiesto se ci fossero piani per l’evacuazione dei civili.Un’eliambulanza è stata inviata sul luogo dell’incidente. Inoltre il livello delle radiazioni a Severodvinsk “resta normale”, ha assicurato alla Tass una fonte nelle forze dell’ordine locali. 

“Non ci sono stati rilasci dannosi nell’atmosfera e i livelli di radiazione sono normali”, ha detto il ministero della Difesa nel suo comunicato. (Fonte Ansa).