Russia: lavoratori aspettano ancora 5 miliardi di stipendi in arretrato

Pubblicato il 12 Marzo 2010 15:59 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2010 11:06

Mentre la Russia nuota nell’oro, gli oligarchi spendono e spandono, Putin pensa alle armi e a Berlusconi, il popolo russo, gli operai e gli impiegati, aspettano ancora quattro mesi di arretrati. Una quantità di rubli che ammonta ormai a 5 miliardi.

Durante i primi due mesi del 2010, infatti, gli arretrati degli stipendi della gente comune in Russia sono cresciuti di quasi mezzo miliardo. Questo è quanto dichiara il segretario della Federazione dei sindacati indipendenti della Russia, Alexander Shershukov.

«Se alla fine del 2009 gli arretrati erano scesi a 4 miliardi e 600 milioni di rubli – ha detto Sherkunov – nel periodo gennaio-febbraio di quest’anno sono risaliti a 5 miliardi».

Secondo le organizzazioni sindacali del commercio problemi nel pagamento degli stipendi tocca soprattutto il settore industriale ed edile. Inoltre ogni giorno si generano nuovi conflitti e i sindaci registrano ogni settimana fino a cinque nuovi casi di mancato pagamento dei salari in diverse regioni della Russia.