Russia, “Ma quale meteorite, sono stati gli americani”. Parlamentare accusa

di Gianluca Pace
Pubblicato il 20 Febbraio 2013 16:15 | Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio 2013 16:18
Zhirinovsky

Zhirinovsky

ROMA – “Ma quale meteorite, sono stati gli americani”. Zhirinovsky, eccentrico e nazionalista parlamentare russo ha accusato il governo degli Stati Uniti: “John Kerry ha voluto spaventare Lavrov (ministro degli Esteri russo, ndr). E’ stata una provocazione contro la Russia.”

Zhirinovsky, famoso in patria più per le sue scazzottate e le sue prese di posizione controverse piuttosto che per gli interventi politici, è sicuro: “Meteorite? Impossibile. Niente potrà mai colpire la Russia. Se qualcosa piove dal cielo è per colpa di chi vuole scatenare una nuova guerra.” Zhirinovsky, che l’Indipendent definisce “controversial and eccentric character”, era già salito all’onore delle cronache mondiali quando, durante una conferenza stampa, una donna lo accusò di “Ukrainophobia”. Ma non solo. Zhirinovsky fu anche accusato da diverse organizzazioni animaliste per un suo spot elettorale in cui un asino trainava una slitta.

I intanto in Russia, piaccia o no a Zhirinovsky, sono stati trovati 50 piccoli frammenti del meteorite e Viktor Grokhovsky, a capo della spedizione della Urals Federal University, ha affermato che il meteorite potrebbe trovarsi nel lago ghiacciato di Chebarkul.