Russia, orrore a Mosca: alla fermata del bus un teschio e corpi carbonizzati

Pubblicato il 10 Dicembre 2010 13:11 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2010 15:23

Un teschio ‘ritrovato’ alla fermata dell’autobus nel sud di Mosca e tre cadaveri carbonizzati rinvenuti in un parco nel sud-est della città. Secondo le prime informazioni riferite dalle autorità, il cranio rinvenuto alla fermata del bus apparterrebbe ad un uomo morto almeno un anno fa.

Per quanto riguarda invece i tre corpi carbonizzati, di cui ancora non è stato possibile stabilire il sesso, il ritrovamento è avvenuto nel parco di ‘Ostascikovo’, zona boscosa isolata nei pressi del fiume Iaouza. La morte risalirebbe a quattro giorni fa, secondo le indicazioni fornite dalla polizia locale che, al momento, seguirebbe la pista degli episodi di violenza nel mondo dei ‘senzatetto’.

[gmap]