Russia, lo sciamano anti-Putin arrestato da uomini armati con il volto coperto VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Settembre 2019 13:10 | Ultimo aggiornamento: 19 Settembre 2019 13:10
Il sedicente sciamano  Alexander Gabyshev

Il sedicente sciamano Alexander Gabyshev (Foto YouTube)

MOSCA  –  E’ stato fermato da alcuni uomini armati con il volto coperto, forse agenti dei servizi di sicurezza russi, Alexander Gabyshev, il sedicente “sciamano-guerriero” in viaggio a piedi dalla Buriazia a Mosca per fermare il presidente Vladimir Putin, “il demonio”.

Nel suo viaggio, del resto, non è questo il primo ostacolo incontrato: altri sciamani buriati hanno cercato di bloccarlo e a Ulan-Ude, quando già aveva fatto proseliti, le autorità gli hanno confiscato due mezzi di trasporto usati dalla ‘carovana’ per portare le masserizie. Gli agenti hanno anche arrestato per 15 giorni il suo luogotenente, l’ex camionista Raven, suscitando le proteste della popolazione locale, già infuriata col Cremlino perché le elezioni comunali sono state vinte dal putiniano di ferro Igor Shutenkov.

Adesso, arrivato vicino ad Irkutsk, sempre in Siberia, lo sciamano, un cinquantenne laureato in Storia con un passato da eremita nei boschi in seguito alla morte della moglie, è stato fermato. Gli agenti non si sarebbero identificati e al momento non si sa dove l’abbiano portato.

“I servizi di sicurezza, armi in pugno, hanno bloccato la strada, hanno rapidamente circondato il nostro campo e sono andati direttamente alla tenda dello sciamano”, ha raccontato un testimone oculare le cui generalità non sono state diffuse al sito Sibreal.org, affiliato al network Radio Liberty finanziato dagli Stati Uniti.

Gabyshev potrebbe ora essere accusato di organizzazione di un gruppo estremista, ha sottolineato un altro sostenitore dello sciamano. “Senza spiegare nulla, ci hanno messo faccia a terra, lo hanno svegliato e non gli hanno permesso nemmeno di vestirsi. Non sappiamo dove sia ora, la nostra gente è andata a cercarlo a Ulan-Ude”, ha detto alla testata Snob Dmitry Kryukov, uno dei sostenitori di Gabyshev. (Fonti: Meduza, Sibreal, YouTube)