Russia, squarta i suoi sei figli e la moglie incinta: preso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 agosto 2015 16:35 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2015 16:35
Russia, squarta i suoi sei figli e la moglie incinta: preso

Oleg Belov e i suoi bambini

NIZHNY NOVGOROD (RUSSIA) – Orrore in Russia: in un appartamento della città di Niznhy Novgorod sono stati trovati i corpicini dilaniati di sei bambini, tutti sotto i sette anni, e della loro madre, al quinto mese di gravidanza.

Il principale sospettato della strage è il padre dei bimbi, Oleg Belov, che soffre di schizofrenia, secondo quanto ha raccontato agli investigatori la suocera. Belov, 51 anni, è accusato di aver ucciso anche la propria anziana madre, il cui cadavere è stato trovato in una fossa scavata in un campo nella zona di Gorokhovets, non lontano da Niznhy Novgorod.

Secondo gli investigatori Belov avrebbe pianificato accuratamente il massacro dei propri familiari. Il 25 luglio è andato a prendere i figli all’asilo, dicendo alle maestre che sarebbero partiti tutti insieme per una gita fuori città. Ma una volta portati i bimbi a casa ha iniziato a colpirli.

La moglie ha visto la scena ed ha tentato di chiedere aiuto ai vicini, che però non le hanno dato ascolto, dal momento che la coppia litigava spesso. E’ stato allora che l’uomo ha ucciso anche lei, per poi fuggire. Si è rifugiato nella casa della suocera, ma qui è stato arrestato.