Russia, studente mette like ad un gruppo LGBT. L’università lo minaccia di espulsione: “Sei gay”

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 20 Settembre 2019 13:38 | Ultimo aggiornamento: 20 Settembre 2019 13:38
La sede dell'Università statale di Economia degli Urali a Ekaterinburg

La sede dell’Università statale di Economia degli Urali a Ekaterinburg (Foto Google Maps)

MILANO –  L’Università statale di Economia degli Urali (USUE) di Ekaterinburg, quarta città della Federazione Russa, ha minacciato di espellere uno studente che aveva messo mi piace sui social ad un gruppo LGBT. “E’ un atto di propaganda pubblica”, hanno spiegato ai media russi dall’amministrazione dell’ateneo, alludendo alla legge istituita nel 2013 che vieta la propaganda omosessuale nei confronti di minorenni, e sostenendo che lo studente sia gay. 

“Siamo un’università statale, quindi controlliamo il carattere morale dei nostri studenti”, ha aggiunto a eanews.ru il vice-rettore dell’università, Roman Krasnov, confermando che gli studenti vengono monitorati anche sui social network. 

I sospetti si sarebbero concentrati sullo studente per via della cover rosa del suo telefonino, oltre che per l’appoggio social a gruppi pro-LGBT. “Il fatto che io abbia una fidanzata, secondo il vice-rettore, non è una scusante e non prova che io non sia gay”, ha detto lo studente a eanews.ru.

Dopo il varo della legge sulla propaganda omosessuale gli atti omofobi sono aumentati in Russia, e questo anche se, come ricorda il Moscow Times, c’è una crescente attenzione verso i diritti delle persone LGTB. (Fonti: Moscow Times, eanews.ru)