Iran, l’avvocato di Sakineh condannato a sei anni e all’esilio

Pubblicato il 12 Novembre 2010 16:11 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2010 16:22

Sakineh Ashtiani

Mohammad Mostafaei, attivista dei diritti umani iraniano e avvocato di Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna condannata a morte per lapidazione in Iran e oggetto di una mobilitazione internazionale, è stato condannato nel suo Paese a sei anni di reclusione e all’esilio. Lo scrivono diversi siti dell’opposizione iraniana fra cui Kaleme.

Mostafaei è fuggito dall’Iran dopo essere stato convocato dai pm lo scorso 24 luglio. L’avvocato, scrivono i siti, è stato condannato ieri da una Tribunale rivoluzionario a cinque anni carcere e all’esilio a Izeh per ”attentato alla sicurezza nazionale” per aver rilasciato alcune interviste su media stranieri sul caso di Sakineh e a un anno di reclusione per ”propaganda contro il regime”.

[gmap]

5 x 1000