San Pietroburgo: abusa di un bambino di 10 anni, poi lo uccide e lo fa a pezzi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2018 6:04 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2018 20:22
San Pietroburgo: pedofilo abusa di un bambino di 10 anni, poi lo uccide e lo fa a pezzi

San Pietroburgo: abusa di un bambino di 10 anni, poi lo uccide e lo fa a pezzi

SAN PIETROBURGO – Prima gli abusi sul bambino di 10 anni, poi lo ha ucciso: per questo motivo Aleksandr Georgievsky, 35 anni, è stato arrestato vicino a San Pietroburgo. E all’orrore si aggiunge orrore: l’uomo ha anche fatto a pezzi il corpo della sua giovane vittima.

Il Daily Mail, ma anche altri giornali di tutto il mondo, pubblicano il video che mostra gli ultimi attimi di vita della piccola vittima: si vede il piccolo che cammina insieme ad Aleksandr, prima di essere portato nella casa di quello che di lì a breve sarebbe diventato il suo carnefice. Georgievsky ha incontrato il piccolo alla stazione e lo ha convinto a seguirlo utilizzando dei dolci come esca.

Il bambino non poteva sapere quale inferno lo aspettava in casa: prima è stato violentato e poi ucciso. Poi, per nascondere le prove della sua barbarie, ha diviso in pezzi il cadavere, li ha messi in dei sacchetti e li ha sparsi in varie zone della città.

E’ bastato trovare alcuni resti per condurre i poliziotti alla pista Georgievsky. L’uomo ha subito confessato il delitto e ha rivelato agli agenti dove erano nascoste le altre parti del cadavere. Dopo mesi di processo adesso l’uomo è stato condannato all’ergastolo.