Scommesse sportive legali negli Usa, Seigel: “Sarà sconfitta per la mafia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 maggio 2018 6:13 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2018 0:36
scommesse sportive usa

Scommesse sportive legali negli Usa, Seigel: “Sarà sconfitta per la mafia”

ROMA – Dopo una battaglia legale durata sei anni, la Corte Suprema statunitense rende legali le scommesse sportive. Una sentenza che ha inflitto una bruciante sconfitta per il racket mafioso del gioco d’azzardo. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,Ladyblitz – Apps on Google Play] Il gioco d’azzardo e l’usura sono tradizionalmente una specialità della mafia e la decisione “ridurrà significativamente” la clientela,  ha affermato l’ex procuratore federale Thomas Seigel.

“Sicuramente perderanno una fonte regolare di reddito”, ha detto Seigel, che gestiva la Organized Crime and Gangs Section di Brooklyn.

John Meringolo, avvocato difensore di John “Junior” Gotti e il reputato capo della mafia di Philadelphia Joseph “Skinny Joey” Merlino, ha sostenuto che le scommesse sportive legali “avranno un effetto dannoso sulla mafia e su chiunque tenti di guadagnarsi da vivere con questo genere di vizio. Se non c’è il gioco d’azzardo, non c’è il business principale”.

Seigel, che ha processato l’arbitro corrotto della NBA Tim Donaghy per accuse di gioco, ha detto di aspettarsi nuove truffe dai mafiosi, che potrebbero “coinvolgere le criptovalute come negli anni ’90 fecero con le penny stocks”. “Non lo escluderei completamente poiché sono resistenti, anche se questo sarà sicuramente un duro colpo”.