Lei scopre che non è ricco, lui la uccide con 88 coltellate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 dicembre 2017 18:10 | Ultimo aggiornamento: 26 dicembre 2017 18:10
irina-russia

La vittima, Irina Kozlova

ROMA – Irina Kozlova, 34enne russa, aveva iniziato a frequentare Evgeni Markov dopo aver divorziato. Come racconta il Daily Mail, l’uomo avrebbe proposto alla donna di andare nel suo “posto romantico preferito”, nel villaggio di Ust-Mana, che affaccia sul fiume Yenisei, vicino alla città siberiana di Krasnoyarsk.

Dopo averle chiesto di chiudere gli occhi, ha tirato fuori un coltello e l’ha colpita ripetutamente. Il corpo martoriato di Irina è stato trovato nella sua stessa auto, una Mini Cooper. Markov, coetaneo della vittima, è stato arrestato poco dopo mentre stava tranquillamente cenando in un ristorante. Gli investigatori statali hanno spiegato che l’uomo ha immediatamente confessato l’omicidio.

Secondo il tabloid inglese, l’uomo l’avrebbe fatto perché Irina aveva “scoperto la sua bugia”. Markov infatti si sarebbe finto un “uomo d’affari di successo” mentre lavorava in un autolavaggio. La 34enne, però, aveva scoperto la verità.

“Rideva di me dopo averlo scoperto, non potevo sopportarlo” avrebbe detto l’omicidio agli agenti. The Russian Investigative Committee, ha spiegato che “alla vigilia dell’omicidio, l’uomo ha informato la sua nuova conoscenza che voleva sorprenderla e l’ha invitata a scegliere un posto romantico”.

La stessa vittima ha condotto il 34enne nei pressi del villaggio di Ust-Mana “dove l’uomo le ha chiesto di chiudere gli occhi, poi con un coltello preparato in precedenza le ha inflitto molte ferite fatali”. Almeno 88 i fendenti.