Shalit, Israele e Hamas pubblicano i nomi dei detenuti per lo scambio

Pubblicato il 16 ottobre 2011 10:37 | Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2011 10:37

GERUSALEMME, 16 OTT – Israele e Hamas hanno pubblicato oggi la lista di un primo gruppo di 477 prigionieri palestinesi da liberare martedi' prossimo in cambio del soldato israeliano Gilad Shalit.

In questa prima lista israeliana compaiono anche 27 donne. Nell'elenco dei prigionieri spiccano fra l'altro i nomi di Ahlam Tamimi, accusato di essere complice di un attentato suicida in un ristorante di Gerusalemme, e Amneh Muna, che progetto' l'omicidio di un 16enne israeliano nel 2001 e condannato all'ergastolo.

Un secondo gruppo di 550 palestinesi dovrebbe essere liberato entro due mesi. In tutto la lista israeliana dello scambio comprende 1.027 prigionieri palestinesi.

La pubblicazione della lista da' ora la possibilita' a diversi gruppi in Israele, che rappresentano famiglie di vittime del terrorismo palestinese, di appellarsi alla Corte Suprema contro la liberazione dei detenuti. Stando all'esperienza di passati scambi, pero', la probabilita' che la Corte Suprema accolga il loro appello e' ritenuta pressoche' inesistente.

La lista, con i dossier di ciascun detenuto, e' stata trasmessa la scorsa notte al presidente Shimon Peres, al quale compete il potere di condono della pena. Secondo la stampa israeliana Peres firmera' i condoni, aggiungendo la frase ''non perdono e non dimentico''.

Nella fase successiva alla liberazione di Shalit, Israele scarcerera' altri 550 detenuti palestinesi entro i prossimi due mesi.

Secondo la radio israeliana, nel gruppo dei 477 detenuti in procinto di riavere la liberta' 292 sono della Cisgiordania, 130 della striscia di Gaza, 46 di Gerusalemme est, sei sono arabi israeliani, uno e' originario delle alture del Golan, due provengono da stati esteri.