Shaun King, scrittore Usa: “Gesù non era bianco, abbattiamo le statue”

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2020 15:40 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2020 15:40
Shaun King, scrittore Usa: "Gesù non era bianco, abbattiamo le statue"

Shaun King, scrittore Usa: “Gesù non era bianco, abbattiamo le statue”

NEW YORK  –  “Gesù Cristo non era bianco, abbattiamo tutte le statue che lo ritraggono così”: l’ultima proposta nel segno dell’anti suprematismo bianco, anti razzismo e Black Lives Matter arriva dallo scrittore statunitense Shaun King. 

L’autore e attivista ha iniziato una vera e propria campagna social per chiedere la rimozione di tutte le statue che rappresentano Gesù bianco, dando di lui una rappresentazione estetica a-storica. 

I tweet di Shaun King

Sul suo account Twitter di Shaun King si leggono tweet come: “Si, penso che le statue che rivendicano Gesù come bianco ed europeo dovrebbero essere buttate giù. Sono anch’esse una forma di supremazia bianca. Lo sono sempre state”, ha scritto King. 

E ancora: “Nella Bibbia, quando la famiglia di Gesù voleva nascondersi e mimetizzarsi, indovinate dove sono andati? In Egitto! Non in Danimarca. Abbattetele tutte”.

E poi: “Tutti gli affreschi e le vetrate che raffigurano Gesù bianco, con la sua madre europea e i loro amici bianchi dovrebbero essere distrutti. Sono una notevole forma di supremazia bianca creata come mezzo di oppressione. Propaganda razzista. Dovrebbero tutti essere abbattuti”.

Lo scrittore e attivista ha anche scritto che “se la tua religione richiede che Gesù sia un bianco dagli occhi azzurri e i capelli biondi, allora la tua religione non è il cristianesimo, ma la supremazia bianca”. “E’ il candore cristiano, non il cristianesimo bianco”. (Fonte: Twitter)