Shuttle Discovery partito da Cape Canaveral, con nuova camera da letto e freezer per la stazione spaziale

Pubblicato il 29 agosto 2009 8:25 | Ultimo aggiornamento: 29 agosto 2009 13:33
shuttle_discovery

Lo shuttle Discovery

Dopo tre rinvii, è stato lanciato da Cape Canaveral lo shuttle Discovery che domenica notte attraccherà alla Stazione spaziale internazionale (Iss), dove porta materiali e rifornimenti. La 128ma missione shuttle della Nasa, che durerà 13 giorni, è partita alle 23.29 della Florida, le 5.59 in Italia.

Il lancio della navetta spaziale era stato rinviato in tre occasioni: la prima volta martedì a causa del maltempo, le altre due per problemi tecnici. Il Discovery scaricherà sulla Iss una nuova camera da letto, un nuovo freezer, viveri e materiali vari per gli esperimenti.

Inoltre lascerà sulla Stazione spaziale l’astronauta americana Nicole Stott, che da il cambio al collega Tim Kopra che vi si trova da luglio. Le nove tonnellate di materiali e viveri a bordo del Discovery sono contenute nel modulo Leonardo Mplm (Multi-Purpose Pressurized Logistics Modules), sviluppato da Thales Alenia Space.

Utilizzando il braccio robotico della Stazione comandato a distanza dagli astronauti, Mplm sarà connesso a un altro importante elemento della Stazione, il Nodo 2 (Harmony), anch’esso realizzato da Thales Alenia Space, per trasferire equipaggiamenti e attrezzature. A fine missione Leonardo sara’ di nuovo posizionato nella stiva di carico dello shuttle per far ritorno a Terra.