Sigarette anonime, pacchetti tutti uguali: svolta antifumo dell’Australia

Pubblicato il 15 agosto 2012 11:48 | Ultimo aggiornamento: 15 agosto 2012 11:49

Sigarette australia

CANBERRA – Sigarette tutte uguali, vendute in pacchetti di colore olivastro. Senza marca, logo ma solo con l’avvertenza: “Il fumo uccide”. In Australia arriva il via libera dall’Alta corte alla legge che stabilisce.

Il supremo tribunale, presso il quale avevano presentato ricorso British American Tobacco, Philip Morris, Imperial Tobacco e Japan Tobacco, ha infatti sentenziato a maggioranza – come si legge in un breve comunicato – che la legge non è contraria alla Costituzione. La sentenza nella sua interezza verrà pubblicata in seguito. Non solo i pacchetti saranno tutti uguali, ma dovranno recare anche avvertenze sui danni del fumo.

La pronuncia dell’Alta corte era attesa anche in altri paesi come Gran Bretagna, Norvegia, Nuova Zelanda, Canada e India che stanno pensando a legiferare in quel senso per scoraggiare il vizio del fumo. ”Il messaggio al resto del mondo – è il commento della ministra della giustizia australiana Nicola Roxon, il cui padre, fumatore, mori’ di cancro quando lei aveva dieci anni – è che l’industria del tabacco puo’ essere sfidata e battuta”.

”Resta una cattiva legge che andrà a beneficio solo del crimine organizzato che vende tabacco illegale per le strade”, è  stata invece la reazione di un portavoce della British American Tobacco.