Simone La Terra, alpinista italiano morto sull’Himalaya

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 aprile 2018 15:08 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2018 15:10
Tragedia in montagna: Simone La Terra, alpinista italiano morto sull'Himalaya

Simone La Terra, alpinista italiano morto sull’Himalaya (foto d’archivio Ansa)

ROMA – L’alpinista italiano Simone La Terra, 36 anni, originario di Castiglione delle Stiviere (provincia di Mantova), è morto mentre in Nepal stava scalando il Dhaulagiri, una delle vette dell’Himalaya. Lo scrive l’Himalayan Times. La Terra, dice il giornale nepalese, era scomparso da ieri mattina.

Il suo corpo è stato recuperato da una squadra di soccorritori questa mattina a 6.100 metri di quota, mentre la sua tenda è stata trovata spazzata via dal vento. La salma è stata portata al Tribhuvan University Teaching Hospital di Kathmandu.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

Racconta Veronica Cursi sul Messaggero:

Simone era un appassionato ed esperto scalatore. Sul suo blog (Simonelaterra.it) ci sono i racconti delle sue scalate in giro per il mondo: Islamabad, Skardu, Askole. Conosceva la montagna ed i suoi rischi, tanto che in alcune spedizioni raccontava di campi base difficili e viaggi a cui aveva dovuto rinunciare per le avverse condizioni: «Non bisogna ignorare i segnali che ci sono dentro e intorno a noi – raccontava –  Le montagne restano, le troverò quì alla prossima occasione». E invece quelle montagne l’hanno tradito.

Tanti i messaggi di dolore sui social: «Non ci posso credere – scrive un amico – avremmo dovuto scalare di nuovo insieme in Pakistan questa estate. Ci saremmo incontrati, sorriso, abbracciati e stappato una birra, e poi avremmo iniziato a parlare di montagne e delle tue avventure appena passate sul Dhaulagiri. Mi mancherai pazzo sbruffone imprevedibile amico mio».