Singapore. Morte Lee Kuan Yew, 7 giorni di lutto nazionale, Cina rende omaggio

Pubblicato il 23 Marzo 2015 8:32 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2015 8:32
Lee Kuan Yew

Lee Kuan Yew

THAILANDIA, BANGKOK – Il funerale di Lee Kuan Yew si terrà domenica 29 marzo, e Singapore ha proclamato un lutto nazionale di sette giorni in seguito alla scomparsa del suo storico leader. Lo ha riferito lunedi mattina l’ufficio del primo ministro della città-stato, dove le bandiere sono a mezz’asta e le emittenti radio statali stanno trasmettendo alcune tra le più famose dichiarazioni del “padre della patria”.

La salma di Lee sarà esposta al Parlamento tra due giorni, dopo una camera ardente di due giorni riservata alla famiglia. Dopo il funerale di domenica, la salma sarà cremata in una cerimonia privata.

Lee è morto lunedi notte a 91 anni. Da un mese e mezzo era in terapia intensiva per una polmonite, gradualmente peggiorata. Fondatore della Singapore moderna, Lee è stato l’artefice del miracolo economico dopo l’indipendenza dalla Gran Bretagna negli anni Sessanta.

La Cina ha reso omaggio lunedi allo scomparso leader. Lee è stato “uno stratega che aveva sia valori orientali che una visione internazionale”, ha affermato in un comunicato il portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Hong Lei.

Lee e’ stato primo ministro di Singapore dal 1959 al 1990 e negli anni successivi ha mantenuto una forte influenza sul governo. Dal 2004, il capo del governo è suo figlio Lee Hsien Loong.

Il portavoce cinese ha aggiunto che Lee ha promosso “una cooperazione positiva con la Cina, dando un contributo storico” allo sviluppo delle relazioni bilaterali. Il modello di capitalismo autoritario creato da Lee a Singapore fu indicato come un modello per la Cina da Deng Xiaoping, il leader comunista che negli anni ottanta lanciò la politica di riforme economiche e di apertura all’estero tuttora seguita da Pechino.