Siria. Cdm dà ok ai 17 osservatori Onu: i primi 5 entro 7 giorni

Pubblicato il 8 Maggio 2012 17:13 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2012 17:24

ROMA – Nell’ambito delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, il Cdm ha autorizzato oggi una missione di pace di militari italiani in Siria nel ruolo di “osservatori” e, come tali, disarmati. La missione interesserà fino a un massimo di diciassette militari. I primi cinque saranno in Siria già dalla prossima settimana.

Nell’ambito delle risoluzioni 2042 e 2043 votate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni unite – si legge nella nota di Palazzo Chigi – il Consiglio dei ministri ha autorizzato oggi una missione di pace di militari italiani in Siria nel ruolo di “osservatori delle Nazioni unite”. E, come tali, disarmati.

La missione, prosegue la nota, interesserà fino a un massimo di diciassette militari. I primi cinque saranno in Siria già dalla prossima settimana. L’Italia si è attivata fin dalle prime ore per dare sostegno alla missione umanitaria avviata dall’Onu in rispetto delle risoluzioni 2042 e 2043. Ed ha subito messo a disposizione aerei per il trasporto di mezzi ed equipaggiamenti destinati agli “osservatori” impiegati in Siria.