Siria: centinaia protestano a Khartoum contro repressione

Pubblicato il 29 ottobre 2011 19:52 | Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2011 20:07

KHARTOUM, 29 OTT – ''Ai musulmani e' vietato spargere sangue di musulmani'': scandendo questo slogan lanciato durante una predica dal Grande Imam della moschea di Khartoum centinaia di manifestanti hanno attuato oggi una manifestazione nel centro della capitale sudanese, per protestare contro il governo siriano presieduto da Bashar El Assad e le sanguinose repressioni attuate contro coloro che chiedono la caduta di quel governo.

Sotto gli occhi di un nutrito servizio d'ordine della polizia, che – come raramente avviene – non e' intervenuta in alcun modo, i partecipanti alla protesta hanno intonato canti in segno di solidarieta' con il popolo siriano ed hanno chiesto che si metta fine agli interventi sanguinosi contro civili nelle citta' della Siria. Una predica molto polemica contro l'operato del presidente siriano era stata tenuta dal Grande Imam di Khartoum nella preghiera del venerdi', che ha condannato energicamente El Assad per l'uccisione di migliaia di oppositori. Ai governi degli altri paesi arabi il religioso ha chiesto di manifestare sostegno al popolo siriano e di denunciare il governo di Damasco. Alla protesta hanno partecipato anche intere famiglie sudanesi, incluse donne anziane e bambini.