Siria, caccia bombardieri dell’esercito attaccano i ribelli a Damasco: 60 morti

Pubblicato il 27 agosto 2012 23:28 | Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2012 0:25

DAMASCO – Caccia bombardieri siriani hanno attaccato la periferia orientale di Damasco ed hanno ucciso almeno 60 persone. Lo riferiscono fonti dei ribelli precisando che i jet hanno preso di mira i quartieri di Zemalka e Saqba dove in precedenza uomini dell’Esercito siriano libero (Esl) avevano distrutto alcuni posti di blocco.

Entrambi i quartieri sono abitati in prevalenza da musulmani sunniti, da 17 mesi in prima linea contro il presidente Bashar el Assad. ”Le 60 vittime sono state registrate a Zemalka e ci sono molti morti anche a Saqba dove pero’ non se ne puo’ accertare il numero – ha detto un militante dell’opposizione parlando da Zemalka con uno pseudonimo per paura di ritorsioni – Molte vittime erano civili”. Secondo la fonte, questo e’ il primo attacco aereo compiuto a Damasco con velivoli da combattimento.