Siria, l’Isis ha ucciso il generale russo Valery Asapov

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2017 6:17 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2017 9:04
Siria, l'Isis ha ucciso il generale russo Valery Asapov (foto Ansa)

Siria, l’Isis ha ucciso il generale russo Valery Asapov (foto Ansa)

MOSCA – In Siria, nel corso di uno scontro a fuoco, è morto il generale Valery Asapov, per mano dell’Isis. Asapov era al “posto di comando delle truppe siriane” e assisteva le truppe di Bashr al-Assad per la liberazione di Deir ez-Zoir, secondo quanto reso noto dal ministero della Difesa russo.
La Tass ha riferito che “a causa dell’eplosione di un proiettile di mortaio sparato dall’ISIS, il generale Asopov è stato ferito a morte”.

Nei giorni scorsi, in Siria settentrionale ci sono stati degli attacchi aerei a sorpresa, per la prima volta da mesi dopo il cessate il fuoco nella provincia.
Il Central Military Media, affiliato al governo siriano, ha riferito che i droni iraniani, lungo il confine siriano-iracheno nel sud, hanno colpito con esito positivo gli automezzi dello stato islamico.

Nel frattempo, i media siriani hanno dato la notizia che le truppe governative e alleate hanno occupato Maadan, una città a nord di Deir el-Zor e ae sud di Raqqa, teatro di un intenso conflitto con i militanti dello stato islamico.