Siria, ministro degli Esteri: “Mostreremo armi chimiche e fermeremo produzione”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2013 20:41 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2013 21:13
Siria, ministro degli Esteri: "Mostreremo armi chimiche e fermeremo produzione"

Il ministro degli Esteri siriano, Walid Muallem

MOSCA – La Siria è pronta a mostrare le sue armi chimiche e a cessarne la produzione. Parola del ministro degli Esteri siriano Walid Muallem. 

“Siamo pronti ad annunciare dove si trovano le armi chimiche, a cessarne la produzione e a mostrarne le strutture ai rappresentanti della Russia, di altri Paesi e delle Nazioni Unite”, ha detto Muallem in una dichiarazione battuta dall’agenzia russa Interfax.”La nostra adesione all’iniziativa russa ha per obiettivo quello di cessare di avere tutte le armi chimiche”, ha assicurato il capo della diplomazia siriana.

Intanto è iniziata la partita a scacchi alle Nazioni Unite. Una bozza di risoluzione francese, sottoscritta anche da Usa e Gran Bretagna, ha fatto arrabbiare la Russia perché prevede l’uso della forza nel caso in cui la Siria non rispetti la risoluzione. La Russia ha chiesto una riunione urgente dei quindici membri del Consiglio di Sicurezza dell’Onu per martedì pomeriggio. Ma la riunione del Consiglio inizialmente prevista per le 22 (alle 16 del fuso orario di New York) è stata rinviata.