Siria. Polonia tratta per il rientro della salma di Marie Colvin

Pubblicato il 27 Febbraio 2012 13:55 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2012 14:07

VARSAVIA – La Polonia, che rappresenta gli interessi degli Stati Uniti in Siria, sta trattando con le autorita’ di Damasco l’evacuazione della salma di Marie Colvin, la giornalista americana del Sunday Times uccisa nei giorni scorsi a Homs insieme al foTografo francese Remi Ochlik. Lo ha detto oggi a Varsavia il portavoce del ministero degli esteri polacco Marcin Bosacki.

”L’ambasciata polacca in Siria sta cercando di ottenere l’evacuazione della salma della giornalista americana Marie Colvin”, ha detto ai giornalisti il portavoce del ministero degli esteri.

Bosacki ha aggiunto che l’ambasciata polacca partecipa ugualmente ai tentativi di evacuazione dalla Siria dei giornalisti occidentali, in contatto da una parte con diplomatici di Usa, Francia e Gran Bretagna e dall’altra con le autorita’ di Damasco e la Croce Rossa locale. ”Speriamo che questi sforzi daranno dei risultati”, ha detto il portavoce.

Marie Colvin e Remi Ochlik sono morti nel bombardamento da parte delle forze siriane di un edificio trasformato in centro stampa a Homs, la citta’ roccaforte dell’opposizione da tempo sottoposta a pesanti attacchi e bombardamenti.