Siria: "Regime può crollare, sta per finire"

Pubblicato il 29 ottobre 2011 13:00 | Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2011 16:24

PARIGI – ''Il regime siriano puo' crollare'' e ''non terra' piu' di qualche mese'': lo dice in un'intervista al quotidiano francese Liberation, Burhan Ghalioun, responsabile del Consiglio nazionale siriano (Cns), che rappresenta la quasi totalita' degli oppositori al regime di Bashar al-Assad. Per lui, ormai, il regime di Damasco ''non terra' piu' di qualche mese. Bisogna considerare il peggioramento piuttosto rapido della situazione economica del regime. Si puo' prevedere uno slittamento verso la militarizzazione del conflitto. A quel punto lo sblocco sara' sia politico, sia militare, con un colpo di Stato o una risoluzione dell'Onu''.

Ghaloiun sottolinea quindi che, se verra' dislocato l'esercito, ''entreremo in una guerra civile senza fine e perderemo da 200,300 a 1.000 persone al giorno, con la distruzione di tutto il Paese, cio' che farebbe della Siria un secondo Iraq. Per sfuggire al loro destino – conclude – quelli che sono al potere sono pronti a incendiare tutta la regione per poi apparire come gli unici capaci di spegnere il fuoco''.